(3/19) Complessità

In questo video, Ryan esplora i contesti appropriati per l'utilizzo del framework Scrum, sottolineandone l'idoneità per domini complessi in cui i risultati non sono sempre prevedibili. Chiarisce che Scrum non è una soluzione valida per tutti per ogni scenario di consegna del prodotto, evidenziandone l'inefficacia in ambienti in cui i risultati sono chiari o lineari.

Ryan introduce il framework Cynefin, sviluppato da Dave Snowden, che classifica i problemi in quattro ambiti: chiaro, complicato, complesso e caotico, ciascuno definito dalle relazioni di causa-effetto. Spiega che Scrum è più efficace nel dominio complesso, dove i risultati sono incerti, e un approccio sonda-sensazione-risposta è essenziale per superare l'ambiguità. Attraverso esercizi interattivi,

Ryan incoraggia gli spettatori a concettualizzare esempi da ciascun dominio Cynefin, aiutando a comprendere dove Scrum può essere più vantaggioso. Usa analogie riconoscibili, come cucinare per il dominio chiaro e giocare a poker per la complessità, per illustrare vividamente questi concetti. Il video si conclude con un messaggio cruciale: l'applicazione di Scrum dovrebbe essere giudiziosa, adattata alla natura del problema in questione.

Ryan sottolinea che la comprensione del framework Cynefin può guidare i team nella scelta dell'approccio giusto, garantendo che Scrum venga applicato laddove può realmente favorire l'adattabilità e l'innovazione.