Seleziona una lingua

Studio professionale Scrum Master II (PSM II).


È bello vedere che sei interessato a portare la tua Scrum Mastery al livello successivo. Lo scopo di questo post è quello di darti tutte le informazioni che devi sapere, e anche alcuni consigli su come studiare e superare il test.

Perché dovresti essere interessato a questa certificazione?

Il lavoro di Scrum Master esiste da oltre un decennio, ma le grandi organizzazioni non devono ancora fare i conti con l'avanzamento di carriera per questa responsabilità. Sicuramente ci sono alcuni Scrum Master scarsi, bravi e bravi, ma come fai a dimostrare di essere diverso? Che tu sia d'accordo o meno, molte persone sono guidate dal titolo di lavoro, dallo stipendio e dalla responsabilità e guadagnarli può essere difficile senza un modo misurabile per dimostrare che sei migliorato e sviluppato. Il PSM II può aiutare qui. Rispetto a ~400.000 titolari di PSM I, ci sono solo ~13.000 titolari di PSM II. Il raggiungimento del passaggio successivo ti inserisce in un gruppo d'élite, i migliori 3% di Scrum Master. Certo, non hai bisogno di certificazioni per essere un fantastico Scrum Master, ma sicuramente aiuta avere un modo per dimostrarlo, giusto?

La certificazione metterà alla prova non solo la tua conoscenza del framework Scrum, ma anche la sua applicazione. Conoscere semplicemente le regole non è sufficiente, devi essere stato effettivamente uno Scrum Master per avere una possibilità con questa valutazione.

È importante sottolineare che non è necessario seguire un corso costoso come altri percorsi di certificazione, anche se, in modo importante, non è necessario seguire un corso costoso come altri percorsi di certificazione, anche se lo consigliamo vivamente. Le lezioni PSM II sono offerte da Professional Scrum Trainer accreditati che superano rigorosi criteri di selezione prima di essere autorizzati a fornire il materiale didattico: sono al top del loro gioco. Se non sei interessato a seguire un corso, puoi acquistare un codice di valutazione per $250 direttamente da scrum.org Qui. Se hai frequentato un corso PSM I, puoi inviare un'e-mail [email protected] per un codice sconto 40% su questo prezzo. Oh e se passi, non scadrà mai.

Che aspetto ha la valutazione?

Si tratta di una valutazione a scelta multipla di 90 minuti che contiene 30 domande, ovvero 1 domanda ogni 3 minuti per mantenere il ritmo. Potresti pensare che sia un sacco di tempo, ma le domande sono molto più sfumate e dettagliate che con il PSM I. Le risposte spesso richiedono un approccio "migliore", poiché nella vita reale spesso non c'è una soluzione perfetta. Le domande assumono una varietà di forme; vero/falso, scelta multipla, seleziona tutto ciò che si applica, selezione multipla e probabilmente otterrai tutti questi tipi a un certo punto durante la valutazione.

Una volta avviato non puoi metterlo in pausa, anche se se hai problemi tecnici significativi, contatta [email protected] e faglielo sapere: potrebbero essere in grado di aiutarti.

Il voto di superamento è 85% e scoprirai il tuo risultato subito dopo aver inviato le tue risposte. Puoi contrassegnare le domande con cui hai difficoltà a tornare indietro e controllare prima di fare clic su Invia. Per proteggere il rigore dell'esame, riceverai una suddivisione per argomento delle tue risposte ma non una ripartizione domanda per domanda.

Su cosa verrò valutato?

Ci sono 14 aree di conoscenza e sarai valutato su tutte. Puoi trovare maggiori informazioni su ciascuno nel percorso di apprendimento di Scrum Master offerto da scrum.org Qui. Di seguito puoi vedere il feedback di esempio di un recente tentativo di PSM II: in questo caso, il candidato ha perso alcuni voti in due aree.

Come puoi prepararti? I 10 migliori consigli.

Ci sono molte cose che puoi fare per prepararti a questa valutazione:

  1. Partecipa a un corso accreditato di scrum.org Professional Scrum Master II. Coprirà tutti i contenuti che dovrai applicare all'esame.
  2. Completa il percorso di apprendimento offerto gratuitamente da scrum.org Qui. Questo è particolarmente rivolto agli studenti PSM I, tuttavia contiene informazioni dettagliate per aiutarti anche con PSM II.
  3. Leggi e annota la Guida di Scrum. Presta molta attenzione alla terminologia utilizzata e al ragionamento sottostante. Prendi in considerazione la possibilità di creare un gruppo di studio per interrogarsi a vicenda sul framework. La parte importante è considerare gli scenari della vita reale e il modo in cui li affronteresti come Scrum Master sfruttando il framework.
  4. Leggi Mastering Professional Scrum di Stephanie Ockerman e Simon Reindl. È conciso e chiaro e ti preparerà bene. È anche fortemente raccomandato come parte dello studio per il PSM III anche se decidi di metterti alla prova con la valutazione Scrum più dura al mondo.
  5. Contatta gli Scrum Master nella tua rete professionale per una conversazione su Scrum. Esercitati a parlare della Scrum Guide con loro e approfondisci la tua comprensione.
  6. Partecipa a un workshop di Scrum Lake per approfondire le tue esperienze di vita reale e ascoltare le storie di esperti Scrum Master. Scopri i prossimi workshop Qui. Questo workshop non è stato creato o approvato da scrum.org ma è molto utile per migliorare la tua comprensione.
  7. Crea brevi video sullo Scrum Framework. Praticare spiegazioni concise e condividere informazioni ti aiuterà a incorporare il tuo apprendimento. Non hai nemmeno bisogno di condividere i video! Il processo ti aiuterà comunque.
  8. Evita i siti Web che offrono banche di domande Scrum gratuitamente o per denaro. In genere usano una terminologia errata e imprecisa e fanno riferimento a vecchie versioni della Scrum Guide. Fai attenzione ai riferimenti a "Team di sviluppo", "Stand-up" e "Responsabili di progetto": se li vedi nelle domande, scappa! Anche se trovi delle buone domande, è probabile che stiano violando il copyright di scrum.org. Il loro utilizzo non sostiene i valori che ci aspettiamo come Scrum Master. Le uniche domande di pratica accreditate provengono dallo Scrum Open a cui si è fatto riferimento in precedenza.
  9. Completa la valutazione simulata di Scrum Open offerta gratuitamente da scrum.org Qui…ma con una svolta. Riduci lo schermo in modo da non poter vedere le risposte. Prova a rispondere a ogni domanda con la risposta più precisa approvata dalla 'Scrum Guide'. Pensa profondamente e non avere fretta. Rispondi alle domande con cui hai difficoltà ai meetup e chiedi ad altre persone come risponderebbero.
  10. Provalo. Scrum è un framework empirico che significa che raccogliamo prove e ci adattiamo. Non pensare di dover studiare troppo. Se pensi di essere pronto, prova la valutazione; potresti sorprenderti!

Esempi di domande

Queste domande non sono state create o approvate da scrum.org, ma sono state scritte da noi per darti un'idea della complessità e della sfida che il PSM II offrirà.

Domanda 1

Il CEO invia a te, Scrum Master, un'e-mail. È furioso che lo Scrum Team sia in ritardo rispetto alle date di consegna che aveva fissato per loro. Non è contento del Product Owner poiché ritiene che stia rallentando lo sviluppo verso soluzioni "gold-plate". Come Scrum Master, cosa faresti?

Seleziona le due risposte migliori:

a) Suggerire che il CEO inizi a partecipare alle Sprint Review se non è soddisfatto dei progressi, in quanto questa è un'opportunità per le principali parti interessate di ispezionare gli incrementi prodotti e offrire un feedback.

b) Incoraggiatelo a stabilire date di consegna più realistiche poiché lo Scrum Team non le rispetta.

c) Suggerirgli di partecipare alla prossima Sprint Retrospective in modo che possa supportare lo Scrum Team rimuovendo eventuali impedimenti sollevati.

d) Facilitare una discussione tra il Product Owner e il CEO per aiutare a risolvere il conflitto e migliorare la trasparenza.

e) Istruire il Product Owner su come può guadagnare per rendere il Product Backlog più trasparente in modo che il CEO possa comprendere meglio i tempi di consegna.

Domanda 2

Quali dei seguenti fatti sono veri riguardo al Product Backlog?

  1. Il Product Backlog è un elenco ordinato di requisiti che esiste finché esiste il Prodotto.
  2. Il Product Backlog è gestito dal Product Owner e quindi è responsabile di tutto quanto in esso contenuto.
  3. Il Product Backlog è un artefatto in Scrum. In genere viene aggiornato durante la Sprint Review per far fronte alle mutevoli condizioni di mercato.

Seleziona la risposta migliore.

a) 1

b) 2 e 3

c) 1 e 3

d) Tutto quanto sopra

e) Nessuna delle precedenti

Domanda 3

Il Product Owner ha inaspettatamente preso due settimane di ferie annuali alla fine dello Sprint. Gli sviluppatori sono nel caos, poiché avevano bisogno di informazioni da lui per chiarire alcuni elementi del Product Backlog. Come Scrum Master, quali azioni intraprendi?

Seleziona la risposta migliore.

a) Facilitare un incontro urgente in modo che gli Sviluppatori possano decidere come procedere.

b) Incoraggiare gli sviluppatori a parlare con gli stakeholder e chiarire gli elementi del Product Backlog. Una volta chiarito, suggerisci loro di formulare ipotesi empiriche che possono convalidare durante la Sprint Review.

c) Consentire agli Sviluppatori di autogestire la situazione senza di te. Sono un team autogestito e sono ancora responsabili della produzione di un incremento Done alla fine dello Sprint.

d) Collaborare con gli sviluppatori per decidere come modificare l'ambito dello Sprint per rimuovere gli elementi del Product Backlog scarsamente chiariti.

e) Nessuna delle precedenti.

Ecco qua. Tutto quello che c'è da sapere sul PSM II. Se hai ancora domande, commenta questo post e le aggiungerò. Allo stesso modo, se trovi altre domande su un altro sito Web e sei confuso dalle risposte, pubblicale di seguito affinché altri possano vederle e ti daremo la nostra opinione su loro.

Se desideri semplicemente una conversazione sulla valutazione, non esitare a inviarci un'e-mail: [email protected].

Buona fortuna!

Risposte: A & E | D | B (se non sei d'accordo, commenta qui sotto!)

Domanda 1 – A & E dimostrano attività in cui lo Scrum Master serve il team in qualità di supporto. Uno Scrum Master non aiuta un team autogestito se agisce come un manager e risolve comportamenti e attività che lo Scrum Team potrebbe affrontare da solo. Questo è particolarmente vero per D: non c'è alcuna prova nella domanda che il CEO abbia parlato con il Product Owner, e quindi dovremmo evitare risposte che saltano direttamente alla soluzione e al comportamento manageriale.

Domanda 2 – Tutte queste affermazioni sono vere. Anche se il perfezionamento e la gestione del Product Backlog è delegato agli Sviluppatori, ad esempio, il Product Owner sarà sempre responsabile di esprimere il lavoro al suo interno. Con C, il Product Backlog viene in genere aggiornato nella Sprint Review – la domanda non afferma che viene aggiornato solo lì, in quanto ciò lo renderebbe falso.

Domanda 3 – Essere empirici e fare ipotesi è accettabile quando abbiamo raccolto prove a sostegno del nostro ragionamento. In assenza del Product Owner, gli sviluppatori possono fare la cosa migliore da fare, ovvero coinvolgere le parti interessate per ottenere aiuto con chiarimenti. Se non fossero riusciti a ottenere quel chiarimento e avessero fatto supposizioni senza prove, questo non sarebbe stato corretto.

Tag: , , , , ,

Optilearn

Formazione di cui ti puoi fidare


Iscriviti al nostro
ultimo notizie e offerte

Compila semplicemente il modulo sottostante e ti terremo informato sulle nostre ultime novità e offerte.